Storia della scuola Arcobaleno Fly

Quando iniziammo a volare

previous arrow
next arrow
Slider

La scuola di parapendio Arcobaleno Fly (inizialmente chiamata Volo Libero Alto Garda, dal nome dell’associazione sportiva dilettantistica in cui è ospitata) apre i battenti nel 1990. E' una delle più prime realtà didattiche che hanno contribuito a diffondere lo sport del parapendio in Italia. Dalla sua nascita ad oggi la scuola ha attraversato realmente le varie epoche e la mutazione genetica del parapendio partendo dal pionierismo ed arrivando ai giorni d'oggi. Tra le primissime scuole aperte in Italia e la prima in assoluto ad organizzare i corsi SIV (simulazione inconvenienti di volo) è stata ispiratrice delle più importanti realtà didattiche nazionali che hanno poi proseguito su questa strada.

Nell'insegnamento della disciplina del volo libero, la nostra scuola ha superato in 30 anni di attività l'invidiabile traguardo di oltre 1500 piloti formati e brevettati dai propri istruttori. Oggi la scuola mette a disposizione di chi inizia, la sua grande esperienza e professionalità, oltre all'immutata passione per il volo che è necessario trasmettere a chi decide di farsi contagiare nella propria personale “avventura con il cielo”.

Il territorio scelto dalla scuola per insegnare a volare spazia tra la zona dell’Alto Garda trentino/veronese e l’Alto Adige; il campo scuola principale si trova a Passo Bordala, nell’alta valle di Gresta e rappresenta una tappa fondamentale nella formazione dei neo piloti. Qui il volo libero è realmente di casa, con delle peculiarità geografiche ottimali che fanno da parte integrante dell’importante bagaglio che ogni allievo-pilota acquisisce. La scuola è ente aggregato all'Aero Club d'Italia ed è riconosciuta dal CONI.